Crea sito
Get Adobe Flash player

bambole

Pagina 5 di 6
« Prima
...
2
3
4
5
6

Ci sono momenti in cui più si ha da fare meno tempo si ha…e allora si corre e si corre, sempre inseguendo tutto e la sgradevole sensazione è quella di correre a perdifiato per restare fermi nello stesso punto. Il tempo che ho trascorso lontano dal mio cerchio magico l’ho trascorso così…correndo a perdifiato…e a furia di correre , alla fine, la piccola Betty mi ha guardato con i suoi occhietti dolci e mi ha ripagata di tutto. Ringrazio di cuore tutte le mie amiche fate che mi hanno aspettato con pazienza e affetto e mi scuso per questa assenza forzata. Vi lascio con la mia Betty e vado a curiosare nei vostri blog…chissà quante cose mi non persa, ma recupererò…la notte è lunga e mi è molto più amica del giorno… :))                                        betty2betty4Bettabetty1       betty3

 

 

Giorni pesanti quelli appena trascorsi, come spesso accade nella vita di tutti, e, come sempre accade, io sto ferma in apnea aspettando che la bufera passi . Mi è mancato molto il mio cerchio magico e mi sono mancate le mie fate, mi sono mancati i miei ritmi abituali e quel tanto sudato equilibrio conquistato in anni di lavoro su me stessa. Ma ora sono qui, a raccogliere i miei pensieri e le tracce di tutte le dolci amiche che hanno lasciato un segno del loro passaggio e del loro affetto. E’ questa, in fondo, la vera magia….scoprire che la nostra vita, i nostri sogni e i nostri pensieri hanno lasciato una piccola traccia nella vita di qualcuno. Ed ora sono qui…il poco tempo che ho avuto in questa settimana, l’ho dedicato alla progettazione della mostra di bambole che allestirò nel mio paese questa estate. Il volantino che la pubblicizzerà è stato creato dalla mia fatina cibernetica, Fiordiluna ed, come tutto quello che lei crea è bellissimo…

volantino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I cartellini sui quali scriverò la descrizione delle mie bambole sono stati creati da fata Antonella e sono dolci come lei…

Gabry1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La mostra sarà un viaggio fantastico dalla nascita della prima bambola (pare si debba risalire all’epoca della civiltà greca), fino ai giorni nostri. cercherò di esporre esemplari di ogni tipo ed epoca. Saranno esposte le mie bimbe e ci sarà un settore particolare per le Barbies e per le mitiche bambole di carta. In particolar modo in questi giorni ho cominciato a creare delle piccole ambientazioni che ospiteranno le bimbe da ritagliare e da vestire. Era in assoluto il mio gioco preferito da bambina, ricordo ancora adesso il gusto di ritagliarle, l’attenzione che mettevo perchè risultassero perfette…le incollavo su cartoncino e poi passavo ore a giocare cambiando gli abitini. E’ da allora che ho sviluppato il mio amore per la carta e per le sue infinite potenzialità se solo si è muniti di una buona dose di fantasia e di una pazienza infinita. Vi dò un piccolo anticipo di quanto sto preparando e sarò felice di farvi seguire questo lungo lavoro di progettazione per avere pareri consigli e anche critiche che per me saranno un prezioso aiuto.cartaIMG_0411IMG_0420

Una gonnellina scozzese di una bimba troppo cresciuta per metterla ancora…un maglioncino di lana fatto ai ferri…una mantellina col cappuccio “rubato” ad un’altra bambola ed eccola qui la mia ultima bimba…Carlottacarlotta1carlotta2carlotta3

Giorni convulsi quelli passati…mi è mancato tanto il mio cerchio magico, ma fra influenza, pensieri in famiglia , problemi di lavoro e feste natalizie, arrivavo a sera cotta. In compenso ho lavorato tanto e , nella confusione di questi giorni, è nata lei…Lisa. Non ho potuto goderla molto perchè è stata adottata il giorno prima di Natale lasciando il solito vuoto dentro di me e il ricordo del suo visino dolce….IMG_0295bimbaIMG_0285

Era tanto tempo che volevo fare una bambola molto più grande di quelle che normalmente realizzo, ma non avevo le idee chiare sulle proporzioni e su come vestirla senza che perdesse grazia. Così è nata Flo…una bimba tutta di pezza alta 70 cm, vestita con flanella panna, lino e feltro, con capelli naturali e due occhioni dolci che mi hanno rubato il cuore. Il supporto di legno le permette di stare in piedi e farsi ammirare e, se si vuole abbracciarla, basta sfilarla dal supporto e coccolarla.

flo1flo2flo6IMG_0271

Mi rendo conto solo ora, a circa tre mesi dalla nascita di questo blog, che, nei miei primi post, era tanta l’ansia di pubblicare le mie creature, che ho trascurato un pò il racconto. Rimedio subito.

Da bambina non amavo le bambole, non mi attiravano affatto, le trovavo fredde e rigide … la mia sfrenata fantasia, il mio continuo fantasticare di mondi lontani, mal si combinavano con grotteschi neonati di gomma e antipatiche signorine di plastica vestite come io già da allora odiavo vestire. Ma ero comunque una bambina e il desiderio di cullare qualcosa  a volte si faceva sentire….e c’era Lulù….una buffa creaturina di panno blu con una faccetta di gomma sorridente e ironica…una specie di Teletubbies  tanto per intenderci. L’ho stretto a me per anni raccontandogli tutto quello che mi premeva dentro e facendomi consolare quando ero triste, l’ho consumato al punto che mia nonna ha dovuto intervenire con ago e filo per farlo stare insieme…era Lulù e nemmeno io sapevo se era maschio o femmina, ma che importava…era Lulù e questo bastava. Col passare degli anni la mia completa indifferenza per le bambole è rimasta intatta, ma la passione per l’handmade e la mia sfrenata curiosità per ogni sfida in tema di manualità, ha cominciato a stimolare in me la voglia di creare delle bambole che non fossero insopportabilmente antipatiche come quelle che ricordavo. Nel frattempo dilagavano le diaboliche Barbies…il trionfo della diseducazione e del consumismo…la bandiera della femminilità più vuota…e ancora di più mi lambiccavo a cercare qualcosa che, finalmente mi facesse far pace con le bambole. La risposta arrivò una notte in cui, nelle mie scorribande in rete, mi sono imbattuta nella Tilda. Fu amore a prima vista, esattamente quello che cercavo e nacquero le mie bimbe di stoffa che, ironicamente io chiamo”antiBarbie”.

100_230311100_2310100_230611  100_230011

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A quel punto la curiosità per le bambole da me ignorate per anni, mi ha fatto spaziare anche nel mondo delle bambole da collezione. Devo dire che , senza offesa per nessuno, in quel settore ho visto dei mostriciattoli brutti da morire, ma ogni tanto fra i mostriciattoli c’era anche qualche bel visino dolce e delicato che avrebbe sicuramente meritato un abbigliamento migliore di quello indossato. Così è nata anche la mia passione per la ricerca di bimbe anatroccoli in attesa di diventare piccoli cigni. Fare bambole di pezza e rimaneggiare bambole malmesse o solo malvestite è diventata una passione e il guaio è che le mie bimbe, alla fine, le sento talmente mie che staccarmene quando qualcuno le vuole adottare, mi fa soffrire un pò. Per stasera mi fermo qui per non annoiare, ma tornerò sull’argomento bambole quanto prima.    Immagine

Immagine bimba

Immaginebimbe1

Pagina 5 di 6
« Prima
...
2
3
4
5
6

Per info o acquisti

[email protected]

il mio negozio

Subscribe to my posts



Created by Webfish.

Archivi