Crea sito
Get Adobe Flash player

cucito creativo

Pagina 3 di 3
1
2
3

Ero al bar a fare colazione quando un’amica mi dice…”non hai mica un portasacchetti un pò buffo tipo quelli che avevi fatto il Natale scorso?…devo fare un regalo ad una amica che ha visto il mio e le è piaciuto tanto”. Le dico che alla peggio gliene faccio uno e vado in laboratorio intenzionata a fare un pò di ordine nel caos calmo che vi regna sempre. Stavo facendo spazio in un cassettone in cui non curiosavo da un pò quando mi  capitata in mano un sacchetto misterioso…frugo dentro e vengono fuori un paio di orecchie rosa, una faccia buffa, un sacchetto con le tasche, un cappellino azzurro, due zampette e un cuoricino di feltro marrone. Ho messo insieme tutto ed è nato lui…Armando…il più buffo portasacchetti di plastica che si possa immaginare.  IMG_0228IMG_0225IMG_0230

Tempo fa nel post “Mori…il mio stile”, pubblicai la foto di un paio di soprascarpe che mi piacciono da morire. All’epoca faceva ancora caldo e sorvolai, ma ora che l’inverno è alle porte, la voglia di realizzarle  e di indossarle  mi ha spinto ad attivarmi. Le trovo belle, dolci, eleganti ma, soprattutto, credo sia l’unico modo per rendere esteticamente accettabili scarponcini e anfibi con le gonne, specialmente se non si hanno più vent’anni… :). Sono felice di annunciarvi che dopo mille prove su cartoncino per ottenere il modello, credo di essere arrivata alla forma ottimale, per cui, prossimamente pubblicherò il modello, le spiegazioni per realizzarle nonchè il risultato dei miei sforzi. per ora godetevi l’originale da cui ho preso spunto.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ho sempre amato l’usanza del thè pomeridiano rammaricandomi per il fatto che non rientra nelle nostre abitudini quotidiane. Quel rito lento e rilassante di preparazione di una buona tazza di thè dolce e fumante mi ha sempre affascinato e, quando il lavoro me l’ha permesso, mi sono sempre concessa questo piacere. E’ per questo che, quando ho visto quello splendido lino grezzo stampato a rose, ho subito pensato al mio servizio da thè di porcellana bianca.  E siccome i contrasti mi sono sempre piaciuti, ho abbinato al lino un cotone pesante a quadretti creando una bella sintonia fra l’eleganza del lino e delle rose e l’allegria dei quadretti bianchi e rossi. Ho realizzato  quattro tovagliette americane con tovagliolo di cotone color panna  che vi presento in questo post col mio adorato servizio da thè di Cenerentola. Questo servizio di tovagliette è disponibile nel mio laboratorio  e, siccome di stoffa ne avevo a sufficienza, ho pensato di accontentare anche chi non ama mangiare all’americana. Con la stessa stoffa e lo stesso abbinamento è disponibile una tovaglia da quattro coperti. Chi fosse interessata all’acquisto può contattarmi : [email protected]

Naturalmente ho realizzato anche quattro  tovagliette per me… 🙂

IMG_0030

IMG_0037IMG_0039IMG_0040IMG_0041

Tempo fa ho postato una borsa creata da un vecchio cappotto, un gomitolo di ciniglia e feltro. Tutta cucita a mano ( e le mie povere mani me l’hanno dolorosamente rinfacciato a lungo). Ma mi sembrava che ci volesse qualcosa che l’accompagnasse, così ho fatto un cappellino che, nei colori e nello stile si abbina perfettamente alla borsa.

borsa e cappello

borsa e cappello 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Avevo fatto lo stesso ragionamento con una borsa di feltro (questa volta cucita a macchina per dar tempo alle mie dita di guarire), così ieri ho terminato un giacchino lavorato ai ferri con un meraviglioso filato in lana e seta. Il giacchino non ho fatto in tempo ad appenderlo in laboratorio che era già venduto, lo pubblico lo stesso perchè ero proprio orgogliosa del risultato.

maglia con rosa

IMG_001274567

IMG_00094

Il problema nel mio laboratorio è sempre lo stesso…lo spazio. E allora, almeno una volta la settimana, recupero dall’oblio pezzetti di feltro, di stoffa, bottoni spaiati. gomitolini di lana colorata e quanto altro, da solo, difficilmente avrebbe un senso, ma combinato tutto assieme…….il feltro è ricoperto da un pezzo lavorato a maglia con resti di lana colorata ed ecco il mio primo lavoro dal sapore vagamente natalizio…

borsa rossa

Un paio di settimane fa ero a Pesaro al mercatino dell’antiquariato e , come al solito,mi sono persa per ore fra le dolcezze del vintage, vecchi libri, dischi in vinile e tutto quello che mi fa rivivere la mia infanzia. Dietro a un banchetto di pizzi e merletti c’era una signora deliziosa, elegante e dal sorriso dolcissimo. Mi ha lasciata  curiosare fra i suoi pizzi senza invadere, come succede spesso. Alla fine ho scelto due bellissimi centrini con la stessa lavorazione ma di forma diversa, senza sapere minimamente cosa ne avrei fatto, ma risoluta a impormi di non lasciarli a lungo nel baule delle meraviglie.  E anche questa volta il miracolo si è compiuto…facendo un pò di spazio nel baule mi sono capitati in mano due cuscini di tela grezza tipo iuta e, come d’incanto, la lampadina s’è accesa. Due cuscini, un pezzo di stoffa blu carta da zucchero a fiorellini, due vecchi centrini e…ecco il risultato. La bacinella decorata a decoupage, senza il mio intervento, marcirebbe in una soffitta.

ShabbyBlogsBlackAndFrightWM

cuscino

 

 

Pagina 3 di 3
1
2
3

Per info o acquisti

[email protected]

il mio negozio

Subscribe to my posts



Created by Webfish.

Archivi