Crea sito
Get Adobe Flash player

decoupage

Le popolazioni germaniche pre-cristiane usavano ghirlande con candele accese durante i freddi e bui giorni di dicembre come segno di speranza nel ritorno dei giorni caldi e soleggiati della primavera. In Scandinavia, durante l’inverno, venivano poste delle candele accese intorno ad una ruota e si offrivano preghiere al dio della luce affinché girasse “la ruota della terra” verso il sole allo scopo di allungare i giorni e ristabilire il caldo. Nel medioevo i cristiani avevano adottato questa tradizione ed usavano le ghirlande con le candele per prepararsi spiritualmente al Natale, come simbolo di Gesù Cristo “luce del mondo” che disperde le tenebre del peccato e fa rifulgere la verità e l’amore di Dio. La forma della ghirlanda (un cerchio) simboleggia l’eternità e l’amore di Dio che non ha nè inizio nè fine, dura in eterno, indica dunque l’immortalità dell’anima e la vita eterna in Cristo. Oggi io dò a questo piccolo cerchio magico un significato mio….un abbraccio che scaldi il cuore e mi aiuti ad apprezzare quello che ho senza correre dietro a quello che vorrei….

IMG_1372IMG_1373IMG_1374IMG_1376IMG_1378IMG_1379IMG_1380IMG_1377

Un paio di settimane fa ero a Pesaro al mercatino dell’antiquariato e , come al solito,mi sono persa per ore fra le dolcezze del vintage, vecchi libri, dischi in vinile e tutto quello che mi fa rivivere la mia infanzia. Dietro a un banchetto di pizzi e merletti c’era una signora deliziosa, elegante e dal sorriso dolcissimo. Mi ha lasciata  curiosare fra i suoi pizzi senza invadere, come succede spesso. Alla fine ho scelto due bellissimi centrini con la stessa lavorazione ma di forma diversa, senza sapere minimamente cosa ne avrei fatto, ma risoluta a impormi di non lasciarli a lungo nel baule delle meraviglie.  E anche questa volta il miracolo si è compiuto…facendo un pò di spazio nel baule mi sono capitati in mano due cuscini di tela grezza tipo iuta e, come d’incanto, la lampadina s’è accesa. Due cuscini, un pezzo di stoffa blu carta da zucchero a fiorellini, due vecchi centrini e…ecco il risultato. La bacinella decorata a decoupage, senza il mio intervento, marcirebbe in una soffitta.

ShabbyBlogsBlackAndFrightWM

cuscino

 

 

Qualche settimana fa mi è stato chiesto di partecipare ad una iniziativa di arte per strada che si svolge nel mio paese da un paio d’anni. Il tema da interpretare liberamente era “la seduta”, che fosse una sedia o uno sgabello o una poltrona o qualsiasi cosa su cui ci si possa star seduti. Ho vagato per il paese per giorni alla ricerca del supporto giusto e, finalmente, nel magazzino comunale, ho visto quello che stavo cercando…una vecchia e malandata panchina di legno dismessa. Detto fra noi le panchine nuove che sono state installate in paese non hanno neanche un briciolo del fascino che avevano quelle vecchie, ma tant’è, devo ringraziare per la sostituzione, altrimenti non avrei avuto la possibilità di realizzare questa.100_2412100_2414

Per info o acquisti

[email protected]

il mio negozio

Subscribe to my posts



Created by Webfish.

Archivi