Crea sito
Get Adobe Flash player

Il mio stile

Pagina 5 di 5
1
2
3
4
5

2d055d74ef2cb4b56cca2bcad2adf73c472b7df885f2af5b16402b28dd546a21tumblr_lfczfvWgmv1qd72j8o1_500f9582660a561b848021d0bb194a62461tumblr_lk1hg2hfOy1qcxieko1_400tumblr_lpmfr1cLjk1r0o7uao1_5006ee6b95e9538e93eaf09ab482a5583a2bf6b34dcd01a345c4a872ed8b2f73dc57e3e0fe02cd1f75808b8d462ede9a7affeb614bd66c3f0cecfa3dfb4e91e5556

Ho passato la mia adolescenza in compagnia delle immagini di Sara Key…diario, quaderni, zainetto, queste  bimbine dolcissime e un pò sognanti come me, mi hanno tenuta per mano e consolato quando le paturnie adolescenziali mi rendevano la vita insopportabile. Come resistere allora alla tentazione di riaccoglierle nella mia vita…dicono che con l’andare degli anni si torna bambini e si vede che il mio viaggio è già iniziato… 🙂 …Ecco dunque fatto..una bella maglietta di cotone ecologico. carta termica per il trasferimento di immagini su stoffe scure (ha una resa migliore di quella per stoffe chiare), strass minuscoli e una pazienza certosina per incollarli uno per uno sul cappello e sul vestito. Ed ecco il risultato…una maglietta allegra, spiritosa ed elegante al tempo stesso, disponibile in grigio come nella foto e in blu col collo a dolcevita. La maglietta è lavabile anche in lavatrice a 30° e si stira o al rovescio o, meglio ancora, posizionando un foglio di carta forno sul disegno al dritto e stirando senza vapore ( il grassino della carta forno nutrirà il disegno impedendo che si sgrani e manterrà i colori sempre vivi).IMG_0390IMG_0397ec9e6174eeda11e29b9b22000a1f96c5_7

Non avendo ancora lavori terminati da pubblicare vi offro delle immagini che stanno ispirando chiaramente la mia produzione attuale….in questo momento dell’anno, ormai lontana la magia del Natale, io letteralmente scalpito e sbuffo come una locomotiva…e il mio pensiero va lontano…si perde fra campi di lavanda in fiore…esplosioni di colori nei giardini…tiepide giornate di sole che accarezzano l’anima e il cuore…e le mie mani seguono la mente…102f9cd6c2d9ec90613e5c68a3549c5492ac0cb2054b69ad31698255e9d83ce06001ea58f94bb54388be3b287adfbdc2b360a86bb55b8f2f140851be809fecf6d5ddb036f79ae988dabc4f8f2dc26da4e895e325ae5db81cd56ed8b0e51eb93fe0669402e7bc8bf83a0e84631e8fde1e

Odio la caccia e i cacciatori….ma quando domenica mattina alle 6,30 al bar del paese ho visto un bambino bardato da caccia come il suo babbo, mi sono cascate le braccia…l’idea che un padre possa concepire l’insano gesto di condurre suo figlio a sparare nel bosco per il gusto sadico di veder agonizzare un animaletto innocente e senza difese, mi ha fatto desiderare di trasferirmi su un’altra galassia…

02f94526ddc6a565540eaa32eba1ebbd

Nelle mie navigazioni notturne in rete mi sono imbattuta in due blog che mi hanno incantata…un tipo di abbigliamento che adoro, come ho già avuto modo di dire nel post sullo stile Mori. Vi invito a visitare  La fee des mytrilles  e  Une fèe dans la Citrouille  e, da parte mia, vi offro una piccola sfilata…

46ccf4ae22ce1e7049245a247014ec8667a4d21df4b3d2dc7a20f179012de4b9944faf9a7f19785f621e7e435a6fbd5e84498248_p84797187_pba4cb06274f1ca5ba375ed11ec53fff330a5a8ecb8cdce9fb91cdd5480cc50fb

Ho sempre avuto un atteggiamento decisamente anti-moda anche perché,osservando alcune mie amiche, vedevo che più che appassionate di moda, in realtà ne erano vittime. Le grandi firme non hanno mai avuto casa nel mio armadio e sono state più le volte che ho ravanato sulla bancarella di un mercatino che le volte che ho varcato la soglia di un negozio di abbigliamento.

Non ho mai preteso di entrare in un vestito di una taglia meno della mia.

Ho sempre cercato di indossare abiti che rispecchiassero il mio modo di essere e di pensare.

Ho sempre scelto colori che valorizzassero quel po’ di bello che ho fregandomene altamente della moda e delle tendenze.

E ho sempre pensato che questo fosse il mio stile personale fino a quando, vagando su internet, ho scoperto che tutti i miei credo in fatto di abbigliamento sono una vera e propria moda nata circa cinque anni fa in Giappone. Le “mori girls” vestono come se vivessero nei boschi, abbinano sempre colori naturali e pastello, usano solo tessuti naturali preferibilmente cotone, amano sovrapporre strati di indumenti alternando tinte unite e fantasie, calzano scarpe basse, scarponcini o stivali. Ma spiegare non rende merito a questo stile di abbigliamento e di vita che da sempre è stato il mio. Meglio guardare.

morimori1mori2mori3mori4mori51238909_621449844573077_1282502603_nmori6
Pagina 5 di 5
1
2
3
4
5

Per info o acquisti

[email protected]

il mio negozio

Subscribe to my posts



Created by Webfish.

Archivi